La prima edizione di Festambiente della Piana si svolgerà dal 6 al 8 giugno 2014 nella splendida cornice di Villa Montalvo (comune di Campi Bisenzio), nel cuore della Piana metropolitana. Il festival sarà dedicato alle tematiche ecologiche, sociali e culturali. Saranno tre giorni di convegni, politica ma saranno molte anche le offerte di intrattenimento, gastronomiche ed espositive: divertimento con concerti e spettacoli, cinema ambientale, presentazione di libri, attività e laboratori didattici per bambini, ma anche ristorazione bio, degustazioni e biciclettata della domenica…

CONCERTI E SPETTACOLI:

Il venerdì sera di Festambiente della Piana sarà animato dalle proposte e dalle novità dei gruppi rock della grande kermesse del Rock Contest, concorso musicale nazionale ad opera della storica emittente fiorentina Controradio. In particolare si alterneranno sul palco i Violacida, Luca Guidi e Farewell to Heart and Home.
Il sabato sera sarà la comicità esilarante di Paolo Hendel e del suo alterego Carcarlo Pravettoni a trascinare la serata.
La domenica sera sarà invece il concerto a cura del progetto culturale “Stazioni Lunari” con Stefano “Cisco” Bellotti & Francesco Magnelli a concludere il Festival.

CLOROFILLA FILM FESTIVAL:

Nel corso della festa si svolgerà la prima edizione del Clorofilla Film Festival di Firenze con titoli ed autori di grande impatto artistico e a grande vocazione ambientale. Venerdì 6 giugno ore 21.30, Limonaia Clorofilla film festival, proiezione di "Berlinguer ti voglio bene" (G.Bertolucci, 1977) con gli amici di Carlo Monni.
Sabato 7 giugno ore 21.30, Limonaia Clorofilla film festival, proiezione di "Terra Madre" (E.Olmi, 2006). Domenica 8 giugno ore 21.30, Limonaia Clorofilla film festival, proiezione di "La nostra vita" (D. Luchetti, 2010).

SERATE DI DEGUSTAZIONE:

“Degustare” è la parola d'ordine delle tre serate di Festambiente della Piana. Stand espositivi con prodotti tipici della zona faranno assaggiare spiegando la storia dei loro prodotti. Protagonista della serata di apertura (venerdì 6 giugno) è la degustazione con spiegazione delle birre artigianali toscane prodotte sul luogo il più delle volte. Quella del sabato sera, invece, sarà la serata della degustazione con spiegazione dei pani artigianali accompagnati da oli biologici e salse a base vegetale. Anche in questo caso si tratta di valorizzare un prodotto a filiera corta che, nella filosofia di produzione, esce dal prezzo globale di mercato ed è più vicino ad un'economia a misura d'uomo. Ultima, ma non in ordine d'importanza, quella della domenica dedicata alla degustazione degli ortaggi di qualità e verdure fresche di stagione, di conserve e di salse a base di verdure (tutto bio). A seguire, nella stessa giornata, il “Sugheritivo”, aperitivo organizzato da Rilegno, il consorzio nazionale per la raccolta, il recupero e il riciclaggio degli imballaggi di legno, aderente a Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi).

LABORATORI DIDATTICI:

Saranno ospitati all'interno della Festa laboratori didattici di assaggio, di costruzione e di manualità organizzati dagli educatori di Legambiente per dare ai più piccoli la possibilità di sperimentare e di giocare in maniera divertente. L'associazione Cocomeri in salita, nei tre giorni del festival, realizzerà un'installazione/laboratorio permanente intitolato: "Il parco della Piana: giardino in miniatura" in cui tutti potranno partecipare portando materiale naturale e di recupero oppure piantine da casa per creare un giardino in miniatura che rappresenti la Piana tra Firenze e Prato. Con Publiacqua nella mattinata di sabato (1 laboratorio ogni ora) verrà spiegata la potabilizzazione dell'acqua attraverso alcuni esperimenti dimostrativi che raccontano quali sono i processi a cui viene sottoposta l’acqua nei principali impianti presenti sul territorio prima di arrivare nei rubinetti delle nostre case. Coop (partner della manifestazione) porterà all'interno di Festambiente della Piana il suo progetto Orsù – Orti in terrazza che permetterà ai bambini di poter osservare e sperimentare direttamente la coltivazione degli orti ed imparare a riconoscere le varie piante officinali e curative da quelle tossiche e mortali; oppure scoprire i fiori più strani e rari attraverso le varie attività didattiche. Seguiranno altri laboratori didattici con InZuppa, Coop e Slowfood.

PRESENTAZIONE LIBRI:

Festambiente della Piana sarà anche l’occasione per la presentazione di alcuni libri, in particolare il sabato mattina alle 12.00 nella Sala Nesti sarà presentato il libro di A. Magnaghi, F. Sala, "Il territorio fabbrica di energia", Wolters Kluwer editore mentre nella serata del sabato alle ore 19.00 Sergio Staino presenterà il libro di Paolo Hendel “Carcarlo Pravettoni – Come truffare il prossimo e vivere felici …”, Edizioni Mondadori. Sarà naturalmente presente anche l’autore!
Nella giornata di domenica sempre all'interno della Sala Nesti ore 12.00 presentazione del libro di S.Beccastrini, "C'era una volta il lavoro - I lavoratori di Toscana sullo schermo del cinema", Aska Edizioni.

BICICLETTATA DELLA DOMENICA:

Nella mattinata tutti a percorrere il tratto la Querciola-Focognano-Villa Montalvo “In bici a spasso per la Piana” con happening finale e panini per tutti! Dal Parco della Querciola a Sesto Fiorentino alla scoperta delle aree di interesse faunistico della Piana. Sarà un modo per far conoscere o riscoprire le aree protette per la riproduzione di specie migranti che nidificano proprio nella piana fiorentina come anche all'Oasi di Focognano, zona protetta del WWF. Dedicata alla valorizzazione della bicicletta come mezzo di trasporto. L'altro percorso interesserà la bellissima location delle Cascine di Tavola, presentazione storico-naturalistica della Villa e delle sue particolarità che all'epoca coniugavano diletto, commercio e agricoltura; è presente sul luogo una parte del bosco che ricopriva tutta la piana alluvionale in tempi storici. Di interesse anche per il birdwatching. A seguire percorso verso Villa Montalvo.

EVENTI OSPITI DI FESTAMBIENTE DELLA PIANA:

Venerdì pomeriggio, ospiti nella sala Nesti, ci saranno le proiezioni delle esplorazioni turistiche di Viaggi e Avventure del Mondo, l'associazione che attraverso studi, ricerche ed un continuo e accurato aggiornamento su guide, riviste nazionali ed estere ha messo a punto progetti e programmi per la diffusione e la divulgazione del viaggio inteso come strumento unico di conoscenza e di arricchimento dell'uomo. Sempre nella stessa giornata, (sala Nesti,ore 17.00), si svolgerà l'incontro sul tema: “Mobilità giovanile e Volontariato Europeo: Opportunità ed Esperienze con Legambiente”, con la partecipazione attiva dei ragazzi del Servizio Volontario Europeo che ha l'obiettivo di illustrare le opportunità del nuovo programma europeo ERASMUS+ attivo nel settennato 2014-2020. Seguirà l'incontro sul Cohousing organizzato da Alterecoh e Cohousing Toscana. Sabato alle ore 16 il gruppo “Knit Point Prato” a Festambiente della Piana organizzerà un punto di ritrovo scambiando idee, saperi e trucchi della maglia, uncinetto, ricamo, macramè e delle altre invenzioni creative. Sabato (ore 18.00) e Domenica (ore 11.00) per gli appassionati della natura ci sarà la visita guidata alla scoperta degli alberi monumentali di Villa Montalvo, in collaborazione con “A scuola dagli alberi”.

 

Sulla scia del crescente successo quali/quantitativo della Rete dei Festival di Legambiente, l’idea è quella di raccogliere le priorità della nostra proposta politica per la più grande area metropolitana della nostra regione e tradurle in positivo. In veste, appunto, di festa. Un evento, quindi, che si fa portatore di proposte chiare, leggibili e molto coinvolgenti. Per declinare un ambientalismo rigoroso sul piano valoriale, che si fa, però inclusivo sul piano del metodo. Praticando e ricercando pervicacemente la socialità, non solo e soltanto come strumento, bensì come obiettivo palese e aggregante della nostra azione associativa.
I capisaldi politici dell’edizione “zero” dovranno essere pertanto i seguenti:

Pensiamoci prima - Dall'intervento in emergenza ad una cultura diffusa della prevenzione del rischio idrogeologico.
Una Piana da vivere - Gli scenari e i progetti per un governo del territorio sostenibile e partecipato.
La Piana è un Parco! - Dalle reti ecologiche in ambito metropolitano una proposta di sviluppo sostenibile locale.
Pane Nostro - La sfida del Parco Agricolo per produrre cibo e ambiente di qualità.
- See more at: http://festambientepiana.legambientetoscana.it/festa.php#sthash.UzKGR1YN.dpuf

 

Senza-titolo-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *