In molti casi abbiamo compreso le ragioni dell’abbattimento di alberature anziane, malate, o poste in sedi di intralcio a lavori pubblici - purché fosse sempre garantito un adeguato numero di nuove messe a dimora. Questa volta tuttavia non comprendiamo il senso dell'abbattimento - non preventivato - degli alberi che ombreggiavano il nuovo triangolo posto all’intersezione tra viale Belfiore e viale Fratelli Rosselli, che peraltro erano stati protetti nel corso dei lavori circostanti allo scopo di mantenerli, e che apparivano sani e comunque non pericolosi. Chiediamo spiegazioni a Stefano Giorgetti e Alessia Bettini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *